Italiaemagazine.it

Randal Paul “Una carriera lunga quarantaquattro anni”

L’attore americano Randal Paul, in Abruzzo per amore, vive a Miglianico con sua moglie Celeste Di Febo. Apprezzato attore di Holliwood lo abbiamo ammirato in film come Quattro matrimoni ed un funerale, Mission Impossible, Eyes Wide Shut, Black Butterfly, SFashion, Talking Walls e tanti altri. Nella sua carriera è stato diretto da registi di fama come De Palma e Kubrick ed oggi vive stabilmente nella nostra regione cercandone di farne un set cinematografico, e, con le sue conoscenze non è di certo difficile. Ha fondato una casa di produzione cinematografica e quotidianamente si vede impegnato nella formazione professionale di giovani attori. Si dice innamoratissimo di questa terra che offre mille opportunità dal mare alla montagna, uno scrigno gelosamente custodito dalla nazione italiana. Trova sempre nuovi stimoli e idee per l’elaborazione di film e cortometraggi e con le location naturalistiche della nostra regione il resto del lavoro non è certo difficile. Ci dice che non è mai stato alla ricerca del successo ma della perfezione tecnica, per lui è importante lavorare con professionalità, poi arriva tutto il resto. È un uomo discreto, ama le cose belle della vita, tra cui la natura e la semplicità per lui è la cosa più bella. Ha sempre amato l’Italia fin da quando era giovane, all’inizio della sua carriere ci veniva a girare degli spot televisivi. Definisce questa nazione diversa dalle altre, la trova affascinante. Lo incontro per una chiaccherata.

Ciao Paul, vivi in Abruzzo da quattro anni, come ti trovi?

Trovo questa regione magnifica, ho conosciuto angoli suggestivi, in me è nata una voglia di custodirla ma allo stesso tempo farla conoscere. Questa terra secondo me può essere il set naturalistico per molti film. Mi trovo qui per amore e non sono affatto pentito. Mia moglie mi affianca in tutto, abbiamo una casa nella provincia di Chieti ed è un angolo tutto nostro, con tanto verde e tanta tranquillità.

Parlaci di te e del tuo lavoro, hai una lunga carriera alle tue spalle.

Quando avevo quarantadue anni mi sono ritirato dal lavoro, dopo aver lavorato sedici anni come attore, per stare con i miei due figli. Ci tenevo molto, la famiglia per me è sempre stata importante ma il lavoro di attore ti allontana molto da casa e dagli affetti. Ho girato tutto il mondo lavorando in molte città e la famiglia l’ho vissuta molto poco. Avevo bisogno di quella pausa. Nel 1987 mi sono trasferito a Londra dove ho studiato recitazione e lavorato principalmente per tutte le pubblicità televisive, quella è stata una grande esperienza per me. Ho vissuto in California, quello è stato il periodo più felice della mia vita, ero giovane e con pochi pensieri. Ma la mia comparsa, in televisione, è stata nel 1973 quando avevo diciasette anni. Per diventare attore ho studiato ad Hollywood con tanti insegnanti, sia registi che attori. Il mio primo film è stato con il regista italiano Stephane Verona in “Talking Walls”. Ho avuto anche esperienze in teatro dove ho lavorato con una produzione che ha ricevuto un importante riconoscimento. Quando mi sono trasferito a Londra nel 1987 è stato come un gioco ho lavorato nelle televisioni commerciali facendo film con piccole parti, con eccellenti registi ed attori. Mio padre che era un regista, mi ha sempre detto “prendi i piccoli ruoli nei grandi film, e guarda tutto!” ed è vero, sono state esperienze importanti ed ho appreso tantissimo. Ho lavorato con il regista Stanley Kubrick, Brian De Palma, Stephen Nortington, Michael Newell, Roberto Faenza, Brian Goodman, Jean-Maria Poire’ ed altri grandi registi. Quello che posso dire di questo mestiere e che non ci sono regole e non esiste una formula magica per il successo. Devi solo studiare ed apprendere il più possibile divertendoti. Valutare tutti con attenzione e dedizione e troverai la tua carriera!

Attualmente in cosa sei impegnato? Quali sono i lavori che stai svolgendo?

In questo momento della mia vita più che attore, sto lavorando molto come regista, ho in cantiere tanti progetti. Ovviamente il mestiere dell’attore non lo voglio abbandonare, è il mio primo amore, lo faccio con passione ed è sempre divertente. Ogni lavoro per essere fatto bene deve divertire, è questo il segreto. Quest’anno ho finito un copione e mi sto adoperando per girarlo in Italia. Ho un progetto in corso, in Albania per dirigere una produzione cinematografica con un cast internazionale, nei prossimi giorni sarò a Tirana per incontrare il cast. Sto scrivendo altri due copioni cinematografici è tutto interessante ma allo stesso tempo impegnativo. Questo lavoro ha diverse sfaccettature. Per la realizzazione di un film vengono coinvolte diverse professionalità e unire il tutto è veramente un arte inimmaginabile. Sono in cantiere altri progetti per il prossimo autunno. Con questo mestiere ci vuole pazienza, i tempi di attesa sono molto lunghi. Il lavoro è cambiato negli anni, come è cambiato nel resto del mercato mondiale, i soldi arrivano ma è tutto molto difficile, e i tempi di attesa sono lunghissimi. Con la mia casa di produzione cinematografica formo i giovani emergenti ed aiuto gli attori nella recitazione in lingua inglese, li aiuto a perfezionare la lingua. I miei studenti stanno lavorano tutti in lingua inglese, apprendono velocemente la lingua. Amo insegnare e vedere nei miei studenti la crescita professionale come attore ma anche come uomini d’affari, riescono a recepire come funziona realmente. Penso che un attore quando conosce tutti gli aspetti della produzione cinematografica, da loro una prospettiva diversa. Ho lavorato con molti attori famosi e direi che la maggior parte di loro sono persone molto tecniche con il lavoro. Io sono regista, editore, tecnico del sound e delle luci, ho tanta attrezzatura che posso utilizzare per i miei lavori. I miei studenti sono qui per imparare a fare tutto, perché è importante. Fare i film non è come fare teatro è un lavoro completamente diverso. Il teatro è affascinante e diretto ma è un’altra cosa, è un esperienza sensazionale. L’attore cinematografico deve equilibrare le proprie capacità di relazione e le competenze tecniche necessarie per fare il lavoro in modo efficiente.

Secondo il tuo punto di vista, chi è l’attore e l’attrice migliore a livello tecnico

Ci sono molti attori e attrici che amo. Li separo in due categorie. La prima appartiene ai famosi per essere famosi, la seconda appartiene all’attore reale, l’artista. Ci sono molte persone famose che lavorano come attori e poi ci sono attori che sono famosi per il loro lavoro. Come per esempio, Jody Foster, Meryl Streep, Helen Mirren, Sofia Loren, Giulia Roberts. Queste attrici hanno qualcosa che noi chiamiamo gamma dinamica, ed hanno la capacità di essere credibili e sono fantastiche. Il loro lavoro è superbo. Per quanto riguarda gli attori i miei preferiti sono Daniele Day-Lewis, Tom Hanks, Denzel Washington, Leonardo Di Caprio, Robert De Niro, Al Pacino, la lista è lunga sia per le donne che per gli uomini. Oggi c’è tanto talento.

Con chi ti piacerebbe lavorare?

L’attore con cui preferirei lavorare è Jeff Bridges amo il suo stile e una persona riservata è molto cordiale e di sani principi. Uno dei film che sto scrivendo vorrei realizzando con lui e Liam Neeson, ecco sarebbe fantastico!. Il ruolo che sto pensando per loro sarebbe sensazionale. Mi piacerebbe ma chissà dipende dalla loro disponibilità.. e anche dai soldi! (sorride)

Come passi il tuo tempo libero?

Nel mio tempo libero mi dedico molto al giardinaggio. Ho molte piante di olive e frutteti ed è li che mi rifugio dallo stress. Sono originario di un paese americano montano ma mi sento un ragazzo di campagna. Mi piace cucinare ed amo le cose semplici e suonare la chitarra, giardinaggio ed insegnare. La semplicità è la miglior cosa.

di Elena Costa

Elena Costa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi