Brodo all’Abruzzese e Agnello cacio e ovo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun Voto Ancora)
Loading ... Loading ...
Articolo visto 2,334 volte

Brodo all’Abruzzese

Ingredienti per 4 pers.

500 gr. Indivia

8 uova

150 gr. Parmigiano Reggiano

sale q.b.

 

Per le frittelle:

40 gr. farina

2 uova

30gr. Parmigiano

una manciata di prezzemolo

 

Per il brodo:

2 coste di sedano,

2 carote

1 cipolla

1 pomodoro rosso

100 gr. durelli di pollo

Preparazione:

Preparare un buon brodo con la gallina e i durelli di pollo portando a bollore la carota, il sedano, la cipolla e il pomodoro per qualche ora schiumando di tanto in tanto. Pulire e lavare accuratamente l’indivia e farla cuocere. Successivamente piccarla con un trinciante e disporla in una bacinella aggiungendo le uova, il parmigiano, il sale e mescolate con cura. Sbattere le uova con la farina, il sale, il parmigiano ed il prezzemolo. L’impasto non deve risultare troppo morbido. Poi con un mestolino inserire il composto nell’olio ben caldo. Far dorare da ambo le parti e una volta fredde, tagliare a cubetti. Inserire il tutto nel brodo e far cucinare per circa 10 min. a fiamma moderata. Servire ben caldo.

 

 

Agnello cacio e ovo per 4 pers.

Ingredienti:

300 gr di agnello

1 spicchio di aglio

1 rametto di rosmarino

peperoncino

alloro

½ bicchiere di vino bianco

1 bicchiere di brodo

3 uova

50 gr. di pecorino secco

10 gr. di Parmigiano

prezzemolo

sale

Procedimento:

Disossare l’agnello, tagliarlo a pezzi e farlo rosolare con olio, aglio, rosmarino, peperoncino e alloro. Sfumare con il vino e aggiungere di tanto in tanto, durante la cottura il brodo. A parte sbattere le uova e aggiungere il sale, il prezzemolo, il pecorino e il parmigiano. Quando l’agnello è cotto, versarci sopra le uova e infornare a 180° fino a che il composto non raffermi.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
Tags: Cucina, rubriche

Shortlink:

Categorie Articoli

Inserito da Sandra Luna il 2 agosto 2012. Catalogato in Cucina, Le nostre rubriche. Puoi seguire tutti i commenti a questo articolo o qualsiasi traccia di esso attraverso gli RSS 2.0. Se vuoi, lascia un commento a questo articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: