Luciano Berruti, emozioni allo stato puro

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voto, risultato: 5.00 di 5)
Loading ... Loading ...
Articolo visto 2,402 volte

La nostra rivista che da sempre dedica ampio spazio alle arti visive, come testimonia la rubrica Artechiara, alla quale molto sono affezionati i nostri lettori, per la prossima estate ha in programma di organizzare due importanti mostre rispettivamente al pittore piemontese Luciano Berruti che esporrà presso la Sala Baldoni di Monteilvano e alla pittrice Gloria Martini che lo scorso anno  eseguì l’opera andata in omaggio ai vincitori del Premio Simpatia, anch’esso da noi organizzato.  Martini terrà una sua personale alla Villa Filiani di Pineto dal 4 al 10 luglio. Del maestro Luciano Berruti ecco una nota critica di Leo Strozzieri, che cura per Italia è magazine la suddetta rubrica Artechiara.

Artista di raffinata cultura visiva, Luciano Berruti da sempre ha dato alla sua ricerca pittorica assestata su un tonalismo che trova ispirazione dal cielo e dal mare, alcune direttrici basilari che sono l’antimaterismo e la musicalità della composizione sia essa vista come inondazione del proprio perimetro interiore o anche come larvale iconismo naturalistico.

Innanzitutto  la soluzione di ispirarsi al versante opposto a quello informale che sappiamo essere stato una vera apologia della materia; le scenografie cromatiche sue hanno un’esuberanza musicale, la cui linfa è costituita da un sistema di interrelazioni segniche minimali o  vaghi ritmi di luminosità pulviscolari in grado talora di strutturarsi in sonore connessioni dalle cangianti trasparenze.   Le sue splendide e raffinate visioni naturalistiche sono come ovattate di sovrani silenzi, direi quasi da una patina di luminosa nebbia, per cui il dato veristico che sappiamo essere assai nocivo per l’arte, risulta del tutto superato. In tal modo, anziché fermarsi all’aspetto fenomenico, egli approda all’essenza del reale, trasfigurato quasi e reso in modo stilnovistico.

Berruti è un artista che crede profondamente nella componente spirituale dell’arte e nella possibilità che questa possa e debba indurre il fruitore  verso lidi di luce: ecco perché il colore elemento determinante per ogni pittore, in lui si identifica con la luce che vuol dire trasparenza, purezza, godimento di parole appena sussurrate, di inflessioni umanistiche, di interiore e comunque sempre rasserenanti velature catturate alla natura da una misteriosa forza creatrice empatica con essa. Il suo è un dilagare poi stratificatosi e sempre vibrante di impaginazioni spaziali dall’ampio respiro cosmico che poi altro non sono che proiezioni della soglia percettiva del proprio mondo interiore. Come dire prodotto artistico autobiografico sotto la sapiente sponsorizzazione della natura che si avverte egli ama e rispetta  condividendone le risonanze coloristiche e poetiche che possono fornire  quel primario benessere di armonia e serenità al quale ogni essere vivente aspira.

Evidenziando la ricerca dell’assoluto insita in tutto il suo itinerario artistico, Berruti ci offre emozioni mirate ad uno struggimento esistenziale in virtù del quale  sia possibile partorire sogni che abbiano un aggancio solo marginale con il reale.  Ed ecco allora quel senso di profondità senza remore o confini, quella musica che ti pervade  in profondità come nebbia aggressiva del giorno che però non può essere spento appieno da essa.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
Tags: luciano berruti

Shortlink:

Categorie Articoli

Inserito da Paolo Garrisi il 3 ottobre 2011. Catalogato in Le nostre rubriche, Parliamo di.... Puoi seguire tutti i commenti a questo articolo o qualsiasi traccia di esso attraverso gli RSS 2.0. Se vuoi, lascia un commento a questo articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: