I consigli di Janira Majello

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun Voto Ancora)
Loading ... Loading ...
Articolo visto 4,915 volte

janira_majelloSpolverate le foglie: anche le piante soffrono la polvere

di Janira Majello

Quando spolverate i vostri mobili, ricordate di dare una lucidatine anche alle foglie delle piante che, in casa, in mancanza di piogge e venti, non possono badare da sole alla loro igiene. La pulizia del fogliame è fondamentale: la polvere, infatti, depositandosi sull’epidermide fogliare, finisce, a lungo andare, con l’ostruire gli stomi, quei minuscolo forellini paragonabili ai nostri pori, indispensabili per la traspirazione. Evitare di usare i costosi e antiecologici lucidanti fogliari, tra l’altro non sempre tollerati dalle nostre piante non è impossibile: le lamine fogliari, infatti possono essere pulite con un batuffolo di cotone intriso di acqua e latte, quindi asciugate con un fazzoletto di carta o un panno morbido.     Il latte, proprio come per la nostra pelle, serve per idratare e ringiovanire anche la “pelle” delle nostre piante! Le piante a foglia pelosa, che non possono essere bagnate, vanno spolverate con un pennello appena inumidito. Le piantine ricadenti, invece, quelle con tante e piccole foglie (come edere, cissus o potos) saranno contente di lasciarsi coccolare da un vero e proprio bagnetto igienizzante: coprite il terriccio con carta o pellicola da cucina, in modo che non cada, e capovolgete il vaso in una vaschetta con acqua a temperatura ambiente in cui avrete precedentemente fatto sciogliere delle scaglie di sapone di     Marsiglia in pietra. Dopo la saponata, naturalmente, il fogliame deve essere accuratamente sciacquato. Con questo metodo, oltre ad eliminare polvere, residui di fumo o grasso che solitamente si forma in cucina, allontanerete anche eventuali insettini. Non fate mai asciugare le piante in corrente perché, delicate come sono, rischierebbero di prendere un “bel raffreddore”! Evitate anche le asciugature al sole diretto; le goccioline di acqua, colpite dai raggi, si trasformano in piccole lenti di ingrandimento capaci di provocare vere e proprie bruciature.

Il consiglio in più
Per aiutare le vostre piante in casa a difendersi durante l’inverno, dall’aria resa secca dai riscaldamenti, vaporizzate frequentemente il fogliame con acqua piovana o decantata (per evitare le macchie di calcare) e appoggiate le piante su dei sottovasi contenente ghiaia e acqua (che deve restare sotto la ghiaia).

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
Tags: I consigli di Janira Majello, janira majello

Shortlink:

Categorie Articoli

Inserito da Paolo Garrisi il 23 febbraio 2009. Catalogato in I consigli di Janira Majello, Le nostre rubriche. Puoi seguire tutti i commenti a questo articolo o qualsiasi traccia di esso attraverso gli RSS 2.0. Se vuoi, lascia un commento a questo articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

:D :-) :( :o 8O :? 8) :lol: :x :P :oops: :cry: :evil: :twisted: :roll: :wink: :!: :?: :idea: :arrow: :| :mrgreen: